Chi di noi da bambino non ha scritto bigliettini, ritagliato cartoncini e colorato disegni da portare alla mamma insieme a un piccolo pensiero e un bacio?

Festa della Mamma BrunchLa Festa della Mamma è una ricorrenza che viene celebrata più o meno in tutto il mondo. In Italia è arrivata col secondo dopo guerra, ma solo col tempo è diventata una tradizione assodata.
Questa festività ha origini che risalgono però alla seconda metà dell’ottocento. È infatti intorno al 1870 che Julia Ward Howe, attivista statunitense per i diritti delle donne, creò la Mother’s Day for Peace (Giornata della madre per la pace), per incoraggiare il pacifismo e la non violenza nei confronti del genere femminile, senza però riscuotere grande successo.
Fu grazie a Anna Jarvis e al suo Mother’s Day, un’iniziativa per ripulire e sistemare il quartiere in cui viveva, creata in memoria di sua madre, che nel 1907 si iniziò a festeggiare La Festa della Mamma come oggi la conosciamo.

Perché allora rinunciare a questa ricorrenza, ora che siamo adulti, e possiamo a maggior ragione viziare le nostre madri con un gesto tenero e meritato?

Cerchiamo di capire cosa potrebbe far più piacere a queste splendide signore e decidiamo di regalare loro una giornata indimenticabile.

  • Rapiamole e per qualche ora concediamoci di passare del tempo insieme.
  • Per le mamme stressate, una SPA dove potremo regalare e regalarci un momento di relax e benessere, con massaggi, scrub, fanghi e idromassaggio.
  • Per le mamme più golose, un brunch sfizioso, in un suggestivo castello o agriturismo, o una degustazione di vini in enoteca.
  • Per le romantiche un viaggio nei ricordi, in qualche posto per loro speciale, che raccolga in sé un bagaglio emotivo importante.
  • Per le intraprendenti e super attive, scegliete un’attività sportiva, come il tiro con l’arco, mini golf, o bungee jumping se sono coraggiose e spericolate.

Qualunque sia la vostra scelta, lasciate da parte tutto il resto del mondo per un po’ e concedetevi del tempo con una donna speciale e unica: la mamma.

Elena Giosmin
Le passioni, per musica, arte, i viaggi e la cucina, diventate poi i motori delle mie scelte nella vita: studi classici e una quasi laurea in Archeologia. Condividere ciò che amo: scrivere, fare foto, cucinare e scoprire il mondo. Il mio motto è “La vita non è trovare te stesso. La vita è creare te stesso”
Elena Giosmin

POTREBBERO PIACERTI ANCHE

Se la selezione la location di matrimonio perfetta è, senza ombra di dubbio, uno degli aspetti più importanti dei preparativi, per una Sposa, ci sarà…

Continua a leggere

Il dietro le quinte di uno shooting fotografico e l’importanza di scegliere la giusta location Quante volte ci capita di sfogliare una rivista e di trovare…

Continua a leggere

La traduzione letterale per Shabby Chic è “trasandato chic” e rende perfettamente l’idea di cosa si celi dietro questa tendenza per l’arredamento. Molti preferiscono chiamarlo…

Continua a leggere