Glamping, o campeggio glamour (glamour+camping), è un fenomeno mondiale in crescita, che combina il campeggio con il lusso e il comfort di un hotel o di casa.

GlampingL’idea sembra affondare le radici negli accampamenti dei primi esploratori e avventurieri occidentali dell’800, passando attraverso gli insediamenti itineranti dei cacciatori bianchi in Kenya, arrivando alle escursioni nelle yurte mongole, nei tepee indiani o negli igloo eschimesi dei pacchetti vacanze top gamma più recenti: detto anche boutique camping, luxury camping o posh camping, qualunque sia il nome, il concetto è quello di permettere ai viaggiatori di vivere in mezzo alla natura, senza il fastidio di trovare un posto per accamparsi, dovendosi accollare la fatica di portarsi dietro tutta l’attrezzatura e occuparsi di dover montare e smontare tende, cucine da campo e quant’altro serva per ricreare una sorta di casa, anche quando le mura domestiche sono ben lontane.

Immaginate una stanza con pavimento in teak lucido, su una base di palafitte, completa di veranda. Una camera con un generoso letto matrimoniale, trapunta in piuma d’oca e un bagno privato con acqua bollente che scorre in una sontuosa vasca da bagno in rame. O una casa sull’albero, in mezzo a un bosco, completamente arredata e autosufficiente.
Tende semi permanenti o lodge sul mare, la sabbia appena fuori dalla stanza, silenzio e pace.

Dagli USA, dove Colorado e zona dei Grandi Laghi la fanno da padrone, e dall’Africa con resort e glamping in Kenya, la moda si sta diffondendo in Europa. In Francia il glamping è ormai attecchito e così le location di lusso si moltiplicano: dalla Bretagna ai Pirenei, dai laghi ai vigneti, le Chambres d’hôtes (i B&B francesi) si stanno evolvendo, proponendo ai clienti soluzioni diverse, divertenti e piene di charme. Anche nel Regno Unito i glamping sono di casa, e così troviamo dalla “tenda Safari” nel Suffolk al “carrozzone Gipsy” nell’Hampshire, dalla casa sull’albero (un must ormai) in Galles al “camper vintage” in Cornovaglia.
Esistono location per tutti i gusti, persino a tema (medievale, rustico, esotico).

Qualunque sia il set prediletto per un campeggio di lusso, il motto per chi cerca questo tipo di vacanza è: natura, comfort e originalità, sempre.

Elena Giosmin
Le passioni, per musica, arte, i viaggi e la cucina, diventate poi i motori delle mie scelte nella vita: studi classici e una quasi laurea in Archeologia. Condividere ciò che amo: scrivere, fare foto, cucinare e scoprire il mondo. Il mio motto è “La vita non è trovare te stesso. La vita è creare te stesso”
Elena Giosmin

POTREBBERO PIACERTI ANCHE

Se la selezione la location di matrimonio perfetta è, senza ombra di dubbio, uno degli aspetti più importanti dei preparativi, per una Sposa, ci sarà…

Continua a leggere

Il dietro le quinte di uno shooting fotografico e l’importanza di scegliere la giusta location Quante volte ci capita di sfogliare una rivista e di trovare…

Continua a leggere

La traduzione letterale per Shabby Chic è “trasandato chic” e rende perfettamente l’idea di cosa si celi dietro questa tendenza per l’arredamento. Molti preferiscono chiamarlo…

Continua a leggere